Rider Bologna, reintegrato ma declassato

E' stato reintegrato subendo però un forte declassamento. Per questo continua la battaglia della Uil per Andrea Ramponi, il rider 50enne licenziato per 24 ore da Glovo dopo essersi iscritto al sindacato. L'ha ribadito il segretario regionale Uil, Luigi Zignani, al presidio di solidarietà convocato ieri e che si è comunque tenuto a Bologna. "Noi siamo parzialmente soddisfatti della reintegra - ha detto Zignani - Ma il problema è che passerà da 9-10 ore di lavoro al giorno che faceva prima, al massimo a un'ora. L'azienda fa la furba: ha riattivato il contatto con il lavoratore, ma lo fa retrocedere nella classifica che loro hanno. E' inaccettabile". Per questo la Uil ha ribadito l'intenzione di andare avanti con un'azione legale. Al presidio erano presenti le altre sigle confederali, il collettivo Union Rider (che ha confermato il boicottaggio di Glovo per sabato), esponenti di Pd e sinistra e lo stesso Ramponi: "Pentito di essermi iscritto? No, non c'è pentimento in una scelta privata".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Bologna Today
  2. Bologna Today
  3. Il Resto del Carlino
  4. Sassuolo 2000
  5. SulPanaro.net

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

San Pietro in Casale

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...